Home » Laparoscopia

Laparoscopia

La chirurgia laparoscopica,  ormai entrata prepotentemente nella pratica chirurgica quotidiana, rappresenta un modo alternativo di affrontare un intervento chirurgico,.

La laparoscopia offre la possibilità di ridurre il trauma chirurgico, permettendo di eseguire quasi tutti gli stessi interventi della chirurgia tradizionale senza praticare una laparotomia (estesa incisione di cute, fascia muscolare e muscoli). Il risultato finale degli interventi eseguiti in Video-Laparoscopia è praticamente lo stesso degli interventi chirurgici tradizionali evitando però l’apertura dell’addome

Attraverso delle piccole incisioni chirurgiche sull’addome, la tecnica laparoscopica permette di intervenire sugli organi addominali o toracici e rimuovere la causa della malattia

Per fare ciò è necessario, per prima cosa, introdurre in addome una cannula (trocar) in parete addominale, o toracica, attraverso la quale viene insufflato un gas (CO2 o protossido di azoto), in modo da creare uno spazio sufficiente per poter manovrare gli strumenti, è poi inserito il laparoscopio.

Il laparoscopio è un tubo rigido sottile che è dotato due canali ottici: un canale porta la luce all’interno proveniente da una fonte luminosa ad alta potenza allo xenon e l’altro, invece, trasmette all’esterno l’immagine degli organi addominali; lo strumento dispone di una lente all’estremita distale che ingrandisce ingrandisce fino a 20 volte l’immagine a colori riportata su di un monitor.  L’intervento prosegue inserendo altri (2 o più ) trocars attraverso i quali vengono inseriti strumentari specifici per Endo-chirurgia (pinze, forbici, punti di sutura, clips metalliche, elettrocoagulatori ed altro)

In laparoscopia ,talvolta, le immagini dell’intervento sono registrate su un supporto di memorizzazione, a scopo di ricerca e di miglioramento e di condivisione delle tecniche adottate durante l’intervento.

Il vantaggio principale della Chirurgia laparoscopica è rappresentato da un’invasività chirurgica decisamente inferiore rispetto ad un classico intervento di chirurgia “aperta”.

Il dolore è ridotto

La degenza in ospedale abbreviata

tempi di recupero sono inferiori

LE INDICAZIONI alla Chirurgia Laparoscopica sono state ampliate negli ultimi anni fino a quasi comprendere ogni forma patologica degli organi addominali.

Malattie del fegato 

  • Tumori benigni
  • Tumori maligni primitivi di piccole-medie dimensioni
  • Tumori secondari
  • Cisti epatiche (anche da Echinococco)
  • Angiomi

Malattie della colecisti e delle vie biliari

  • Calcolosi della colecisti
  • Colecistite acuta litiasica
  • Colecistite alitiasica
  • Calcolosi del coledoco

Malattie della milza

  • Splenomegalia
  • Tumori benigni
  • Tumori maligni
  • Cisti spleniche
  • Aneurismi dell’arteria splenica

 Malattie dell’intestino tenue

  • Tumori benigni
  • Tumori maligni
  • Sindrome aderenziale con occlusione intestinale
  • Angiomatosi del tenue
  • Morbo di Crohn

 Malattie dell’appendice e del colon

  • Tumori benigni
  • Tumori maligni
  • Appendicite
  • Mucocele
  • Malattia diverticolare del colon